Un tesoro nascosto – Storie di profonda saggezza africana per un dialogo interculturale

arrow
arrow
L’Africa, questo grande continente ricco in cultura, tradizioni e storia, da tempo messo in disparte, è presente all’ «appuntamento del dare e ricevere» di questo 21e secolo. Sì, l’Africa della vita e non della morte, come diciamo nella prefazione al libro che riferisce la nostra esperienza in Africa con il parroco Giorgio Pisano e un gruppo di giovani italiani in Repubblica Democratica del Congo (R. D. C.). Papa Benedetto XVI, venerdì 4 ottobre 2009, nella sua omelia durante la messa di apertura della seconda Assemblea del Sinodo dei vescovi per l’Africa, parla dell’Africa come «un immenso polmone spirituale» per l’umanità. Ecco ciò che afferma: «Quando si parla di tesori dell’Africa, il pensiero va subito alle risorse di cui è ricco il suo territorio e che purtroppo sono diventate e talora continuano ad essere motivo di sfruttamento, di conflitti e di corruzione. Invece la Parola di Dio ci fa guardare a un altro patrimonio: quello spirituale e culturale, di cui l’umanità ha bisogno ancor più che delle materie prime. “Infatti – direbbe Gesù – quale vantaggio c’è che un uomo guadagni il mondo intero e perda la propria vita?” (Mc 8,36). Da questo punto di vista, l’Africa rappresenta un immenso “polmone” spirituale, per un’umanità che appare in crisi di fede e di speranza. Ma anche questo “polmone” può ammalarsi. E al momento almeno due pericolose patologie lo stanno intaccando: anzitutto, una malattia già diffusa nel mondo occidentale, cioè il materialismo pratico, combinato con il pensiero relativista e nichilista». Non possiamo permettere che le due malattie possano far perdere all’Africa la sua vitalità, il suo senso profondo di spiritualità e di religiosità; il suo impegno per la vita piena e vissuta con semplicità di cuore. Tutti noi africani dobbiamo assumere l’impegno di conservare questo polmone pieno di ossigeno. Le favole e le leggende africane sono fonti sicure dove attingere le energie necessarie per “Costruire un’Africa nuova, più umana, riconciliata, giusta, amante della pace, prospera, solidale e responsabile del suo destino”.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>